Uno sguardo alla natura speciale dell’Isola di Tenerife e dei suoi luoghi, ricchi di paesaggi vari dove è possibile praticare escursioni a contatto con una natura, un’isola dotata di una varietà di ambienti unica in uno spazio così ridotto.

Questo sito propone una serie di articoli e pagine riguardanti Tenerife in generale e approfondimenti degli aspetti più significativi, propone inoltre informazioni sui voli, sulle spiagge, la natura e l’escursionismo, vi sono poi numerosi articoli riguardanti varie tematiche.

Tenerife si trova a 28° 19′ N e 16° 34′ W, leggermente a nord del Tropico del Cancro, in pieno Oceano Atlantico a 300 km dalle coste dell’Africa, la latitudine è quella del Sahara, ma per fortuna il clima è mitigato dagli Alisei che portano precipitazioni e frescura dal Nord.

L’isola fa parte dell’arcipelago delle Canarie, composto da sette isole principali e due minori, appartiene alla Spagna e dunque all’Unione Europea, però è regione autonoma ed ha per questo un regime fiscale agevolato.

Tenerife è l’Isola più grande e popolata dell’Arcipelago, con 2.034,38 km² di superficie e una popolazione di 908.555 abitanti, misura 80 km lungo l’asse maggiore ed ospita il Capoluogo (Santa Cruz) della provincia omonima.

Sull’isola si trovano diversi parchi naturali e zone protette, tra cui citiamo il Parque Nacional del Teide, il Parque Natural de Corona Forestal, entrambi posti nella zona centrale intorno al vulcano e il Parque de Anaga, situato al Nord.

Ricordiamo inoltre che varie zone sono riconosciute come patrimonio dell’UNESCO, tra cui l’antica capitale, San Cristóbal de La Laguna, che rappresenta il modello di città coloniale esportato dagli spagnoli in tutto il Sud America.

Le spiagge di questa isola possono essere costituite da sabbia o ciottoli levigati dal mare, generalmente presentano alle spalle una parete rocciosa, in altri casi sono poste al lato di promontori, a volte nell’entroterra hanno residence alberghi e ristoranti, altre il deserto.